Trovare lavoro: quali strumenti utilizzare

Share Post:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Se ti sei imbattuto in questo articolo vuol dire che sei alla ricerca del tuo primo lavoro o vuoi valutare altre opportunità di carriera e cerchi consigli sugli strumenti da utilizzare: sei nel posto giusto.

La ricerca di un lavoro è essa stessa un lavoro e richiede impegno, costanza, organizzazione e pazienza. Cerca di focalizzare bene i tuoi obiettivi, capire quali sono i tuoi punti di forza e in cosa sei realmente bravo/a. Leggi attentamente le job description, adegua il cv al profilo richiesto, prendi nota delle candidature inoltrate.

Spesso, leggendo gli annunci di lavoro, si ha la sensazione di non essere abbastanza o di non avere tutte le caratteristiche tecniche richieste: non perdere di vista il tuo obiettivo e non lasciarti scoraggiare! Se possiedi anche più della metà dei requisiti, presenta comunque la tua candidatura, magari unita a una bella ed efficace lettera di presentazione: molte aziende sono disposte a offrire percorsi di formazione o ad affiancare figure senior ai candidati ritenuti validi colmando così le eventuali lacune.  Veniamo al sodo.

Quali sono i canali e gli strumenti per trovare lavoro?

Di strumenti ce ne sono tanti e ogni canale ha la proprie peculiarità. Per aumentare la tua visibilità e le possibilità di trovare lavoro, consigliamo di utilizzarli tutti contemporaneamente.

Siti aziendali

Se hai già in mente un tipo di azienda o un settore per il quale ti piacerebbe lavorare, inizia a fare una ricerca su internet, entra su ciascun sito web di tuo interesse e consulta le offerte di lavoro. Se nessuna di quelle in elenco rispecchia il tuo profilo fatti avanti e invia una candidatura spontanea. Questa operazione non è banale perché il tuo cv viene scaricato e salvato in un database, pronto a essere consultato dalle risorse umane qualora si aprisse una posizione attinente al tuo percorso professionale.

Portali di lavoro generalisti

Di siti e portali che pubblicano annunci di lavoro ce ne stanno in abbondanza. Monitorane alcuni, inserisci la parola chiave, il settore e la città di tua preferenza e consulta, con metodo, i risultati. Alcuni di questi ti danno persino la possibilità di ricevere un job alert sulla tua casella di posta quando un nuovo annuncio corrisponde alla tua ricerca. Usalo!

LinkedIn

Al giorno d’oggi il recruiting passa per i social network.

LinkedIn, in particolare, è la piattaforma social per eccellenza nata con lo scopo di creare relazioni di tipo professionale e dare a tutti la possibilità di mettersi in contatto con professionisti di ogni ambito.

Se non lo hai già fatto, inizia creando il tuo profilo professionale, un po’ come hai già fatto con il cv ma online. Inserisci le tue informazioni, scrivi qualche riga nel “sommario” in evidenza per descrivere brevemente chi sei e cosa fai, aggiungi una foto (sobria e professionale), le tue esperienze e la tua formazione, eventuali corsi e certificazioni.

Una volta completato il profilo, sii un utente attivo pubblicando e condividendo notizie pertinenti e di settore (i recruiter apprezzeranno). Richiedi il collegamento non solo ad amici e colleghi ma anche a professionisti che lavorano nel tuo campo o con cui ti piacerebbe entrare in contatto. Fai lo stesso con HR che cercano talenti (li riconosci anche, ma non solo, dal filtro #Hiring applicato all’immagine del profilo).

Dopodiché, consulta sullo stesso social le numerose offerte di lavoro e invia il tuo cv per le posizioni che più si adattano al tuo percorso. In alcuni casi, potrai inoltrare la cosiddetta “candidatura semplice” direttamente tramite LinkedIn e in pochi click; altre volte sarai reindirizzato al sito dell’azienda che ha pubblicato l’annuncio.

Agenzie per il lavoro

Le agenzie per il lavoro hanno uno scopo ben preciso: aiutare chi è in cerca di lavoro a trovarlo. I professionisti delle risorse umane hanno una buona conoscenza del mondo del lavoro nonché numerosi contatti con le aziende. Registrati sul sito e inserisci il tuo cv nel database delle società di selezione, compilando i campi richiesti. I recruiter saranno così in grado di visionare rapidamente le tue informazioni e, se le stesse rispecchiano un determinato profilo, potranno contattarti e aiutarti a sostenere le fasi di selezione fino a trovare il tuo lavoro ideale.

Non perderti gli altri suggerimenti

More Updates

Cercare lavoro su LinkedIn: sì o no?

I social network stanno prendendo sempre più piede come strumento per la ricerca del lavoro e LinkedIn soprattutto è il canale privilegiato in tal senso.

Politiche attive del lavoro: come beneficiarne

Le politiche del lavoro sono l’insieme di misure, programmi e interventi pubblici orientati a: regolamentare il mercato del lavoro; favorire l’occupabilità; facilitare l’inserimento lavorativo di

Contratti di lavoro: come orientarsi

Hai ricevuto una proposta di lavoro? Tra i primi aspetti da valutare, la tipologia di contratto è senza ombra di dubbio quello più importante e

Utilizziamo cookie al fine di assicurarti una migliore esperienza sul sito e di effettuare comunicazioni ed interazioni in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni relative ai cookie, visita la nostra Privacy policy